venerdì 26 febbraio 2010

Tsukune, per un week end jap

Uff finalmente è finito questo venerdì. Questa settimana è stata davvero una massacrata, una corsa dietro l'altra. Sono ripresi gli allenamenti seri, in vista della mezza maratona di Pieve. L'obbiettivo è di smussare un po' il mio tempo, ma il programmino che mi ha dato la weazel è davvero spacca-gambe! Poi fra il lavoro e qualche piccolo impegno aggiuntivo il tempo da dedicare alla cucina è stato veramente poco. Però non potevo proprio esismermi dal pubblicare questa ricetta. Complice una cena tra amici, appassionati di cucina giapponese, e le polpette giapponesi viste sul blog di Precisina. Ho pensato che sarebbe stato amore a prima vista anche per quelli che passeranno di qui. Le tsukune sono tipiche polpettine di pollo, rese speciali dall'accostamento alla salsa teriyaki, una carammellatura dal retrogusto agrodolce che personalmente adoro. Il risultato è un piatto davvero molto delicato ma al tempo stesso saporito. Io ho apportato alcune modifiche alla ricetta di Precisina, ma sono comunque rimasta molto soddisfatta! Decidete voi quale metodo seguire, ma so che non rimarrete delusi ;)

TSUKUNE (polpette giapponesi)

IMG_5874

Ingredienti per 4 persone: 4oo gr di petto di pollo/ 1 cipolla di piccole dimensioni/ 1 cm circa di radice di zenzero/ 1 cucchiaino e 1/2 di zucchero/ 1 cucchiaino e 1/2 di salsa di soia/ farina di mais per la panatura/ 1 cucchiaio d'olio

per la salsa teriyaki: 2 cucchiai di sake (si può sostituire con del vino bianco secco)/ 2 cucchiai di zucchero/ 2 cucchiai di mirin (si può sostituire con dell'aceto di vino bianco)/ 2 cucchiai di salsa di soia

Riducete i petti di pollo in cubetti di circa un centimetro. Sbucciate la cipolla e tagliatela in pezzi grossolani. Pelate la radice di zenzero e affettatelo grossolanamente. Lavorate il pollo con l'uovo, la cipolla, lo zenzero, lo zucchero e la salsa di soia in un mixer da cucina fino a ottenre un macinato ben amalgamato (il risultato sarà ancora un po' appiccicoso). Inumiditevi le mani e dividete l'impasto in 12 piccole polpette e appiattitele un po' con il palmo della mano. Passatele quindi nella farina di mais, facendo attenzione a far aderire la panatura sull'intera superficie. Scaldate l'olio in una padella antiaderente, unite un po' alla volta le polpette e rosolate per 3 minuti a fiamma moderata o fino a quando non risulteranno ben sigillate. Girate sull'altro lato e ripetete l'operazione. Mescolate gli ingredienti per la salsa e versate nella padella e girate di tanto in tanto le polpette per ottenere una glassa omogenea. Servite ben calde ricoperte dalla salsa rimasta.

Credo che sia una ricetta davvero veloce e particolare da servire anche come finger food, se preparate in dimensioni più ridotte e come suggerisce Precisina infilzate su piccoli spiedini ;)

IMG_5877

BUON WEEK END A TUTTI

21 commenti:

  1. ma come mi piacciono queste pallottoline..... ciao fra! ma sei una maratoneta! quante piccole cose si scoprono di noi comagne d'avventura. in bocca al lupo!
    baci
    b

    RispondiElimina
  2. Buoni allenamenti, e grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  3. Ciao,confermo che questa ricettina e' "amore a prima vista"!Ho del macinato di pollo a casa,mi chiedo se lo posso usare cosi..
    So che ti interesserebbe un libro sulla cucina Jap,ne ho menzionato uno nel tuo post "apple pie".
    Un bacione,a presto!

    RispondiElimina
  4. Grande Francesca!!!

    Queste polpettine mi piacciono tantissimo, e le farò al più presto, insomma, quando allenterò un po' la dieta :)
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  5. Intanto in bocca al lupo, sei coraggiosissima! E quando ho visto queste polpette..beh le devo fare assolutamente :-)

    RispondiElimina
  6. che buono il teryaki
    e che buone queste polpettine! immagino il profumo, perchè anche io spesso cucino con il teryaki e conosco quell'aroma che si sparge in cucina...

    RispondiElimina
  7. Particolari e molto accattivanti queste polpettine! Mi segno subito la ricetta! Buona domenica Lauradv

    RispondiElimina
  8. pfiuuuu pensavo ti fossi messa a dire parolacce!
    La pepi farebbe follie per qualsiasi polpettina, te la mando a degustare queste?

    tanti baci!

    RispondiElimina
  9. Piacciono molto anche a me queste polpettine :) perfette per la prossima cena oriental style (eh si, anche noi ci divertiamo con le cene a tema!) Anche la salsa mi intriga, non l'ho mai preparata!

    RispondiElimina
  10. @babs: diciamo che ci porvo ;)...spero di vederti il sei di marzo a roma, mi farebbe davvero piacere incontrarti di persona ;)

    @elga: grazie a te per la visita ;) un bacione

    @Edith Pilaff: va benissimo usare il macinato di pollo, l'unica cosa è che ti conviene aggiungere anche la quantità di uova della ricetta originale per legare meglio il composto. Perl il libro, vado subito a inserirlo nella mia wishlist ;)

    @ciboulette: guarda ti assicuro che sono leggerissime, io non ho usato uova e la salsa è davvero light e secondo me puoi provarle anche a cucinarle al fonro ;)

    @dada: no dai è davvero solo questione di passione! Se provi queste polpettine fammi sapere se ti sono piaciute ;)

    @desperate.viz: la salsa teriyaki è uno dei miei condimenti preferiti, rende speciale davvero ogni piatto e poi la trovo molto leggera e per nulla stucchevole!

    @laura: buona domenica anche a te e se provi queste polpettine fammi sapere se ti sono piaciute

    @lagolosastra: :D effettivamente hanno un nome impronunciabile. Prendo volentieri la Pepi come assaggiatrice ufficiale ;)

    @fiordilatte: provala, è davvero facilissima da preparare e ti assicuro non ne rimarrai delusa. Puoi anche provare a condirci dei semplicissimi petti di pollo, aggiungendo anche un po' di zenzero fresco grattuggiato

    RispondiElimina
  11. Le polpette giappo non le avevo mai sentite. Ci vedo benissimo un purè al wasabi. Da fare assolutamente.
    Baci
    Alex

    RispondiElimina
  12. questo post l'ho già letto ieri, ma poi non ho commentato... hanno un aspetto FAVOLOSO!!!

    RispondiElimina
  13. Sembrano molto appetitose e l'idea di prepararle in versione mignon e servirle come finger food è ancora più sfiziosa!!! NB: con la tua recensione mi hai corrotta, per il compleanno mi sono fatta regalare "Buon Appetito America"!!!

    RispondiElimina
  14. @alex: era la prima volta che le assaggiavo o preparavo, ma me ne seono innamorata subito! L'accompagnamento con il purè al wasabi deve essere eccezionale! Non è che mi spacceresti la ricetta ;)

    @iana:nessun problema per il commento, l'importante è che ti fosse piaciuta la ricetta :D

    @onde99: è davvero un bellissimo libro, curatissimo sia dal punto di vista delle immagini che dai contenuti racchiusi! Per quanto riguarda le polpette, credo che ti piacerebbero davvero molto ;)

    @marilì: prova prova...sono davvero eccezionali! ;)

    RispondiElimina
  15. Molto interessanti, credo che potrebbero essere la prima ricetta per avvicinarmi alla cucina giapponese! In bocca al lupo per gli allenamenti, io non posso correre al momento per via della sciatica e dovrei stare a riposo, teoricamente.
    Un grosso bacio e buona settimana!

    RispondiElimina
  16. Golose al punto giusto, per fortuna le hai riproposte ... mi erano sfuggite :-)

    RispondiElimina
  17. @camo: sì sono davvero molto semplici da preparare, ma se vuoi un'altra ricetta puoi guardare qui anche qui http://quelfottutobianconiglio.blogspot.com/2010/01/novita.html
    la sciatica è veramente fastidiosa! in bocca al lupo per un rapido guarimento

    @twostella il giardino dei ciliegi: se le provi dimmi se ti sono piaciute ;)

    RispondiElimina
  18. Queste me le ero perse! Grande pecca, visto che so già che ne farei una gran scorpacciata!

    RispondiElimina
  19. SwagBucks is the biggest work from home site.

    RispondiElimina
  20. Get daily ideas and instructions for making $1,000s per day ONLINE totally FREE.
    GET FREE ACCESS NOW

    RispondiElimina

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs