mercoledì 28 gennaio 2009

My Love, My Weazel

Io avevo quindici anni, ero cicciotta e portavo felpe di tre taglie più grandi. Lui di anni ne aveva diciannove, era atletico e la sua Ralph Lauren era sempre inappuntabile.
Io avevo i capelli a spazzola, perennemente scarmigliati. Lui sfoggiava un taglio classico con riga da una parte stile lord inglese.
Io ero timida, parlavo poco e sorridevo molto. Lui era estroverso e logorroico.
Io ascoltavo i Take That e Battisti. Lui parlava di rock, punk e di gruppi che non avevo mai sentito nominare.
Io leggevo tantissimo, di tutto. Lui se non erano classici neanche gli apriva.
Io facevo lo scientifico, ma amavo filosofia e storia. Lui faceva il classico e per me era un genio.
Lui mi prendeva in giro e io lo odiavo con ogni cellula del mio corpo.
Lui mi aveva rubato il cuore e lo sapeva.
Sono cambiate tantissime cose in questi anni. Siamo cresciuti assieme e quel rapporto che a me sembrava così fragile e incerto è diventato un diamante, fulgido e indistruttibile. Lui mi protegge e mi guida, io spero di ricambiarlo anche solo con un decimo dell'amore che mi dedica.

E stato lui a cucinare la nostra prima cenetta. E' sempre stato bravo ai fornelli. Peccato che io quella sera avessi un raffreddore coi fiocchi e oltre a non sentire alcun sapore, in un accesso di risa mi vidi costretta a sputare un'intera polpetta nel tovagliolo. Bianco.
Ieri sera, invece, le abbiamo cucinate assieme. Per fortuna, questa volta, nessun incidente di percorso.

POLPETTE AL SUGO

IMG_3421

Ingredienti per le polpette: 500g di macinato misto (vitello e suino)/ 2 uova/ 150g di parmigiano/ pane grattugiato qb/ sale, pepe e noce moscata

Mescolate tutti gli ingredienti fino a che non siano ben amalgamati fra loro. Formate delle polpette abbastanza grandi e passatele in un po' di farina. Riponete in frigo. Nel frattempo sminuzzate sottilmente mezza cipolla e fatela soffriggere nell'olio. Utilizzate una padella abbastanza grande da contenere tutte le polpette. Quando la cipolla è imbiondita aggiungete le polpette e cuocete per circa 10 minuti, fino a che la carne non forma una sottile crosta. A questo punto sfumate con un bicchiere di vino bianco. Quando l'alcol è evaporato unite la passata di pomodoro e del rosmarino, coprite e lasciate cuocere a fiamma dolce per almeno mezz'ora.

IMG_3430

E con questa ricetta partecipo alla raccolta di Elga "La tua prima cenetta per lui"

42 commenti:

  1. che racconto, é vero che la cucina non é solo mettere insieme ingredienti, ma anche sentimenti e ricordi. un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Quindi siete cresciuti insieme....!!!Accidenti al raffreddore è!!!!Ciao

    RispondiElimina
  3. che bel racconto e che carino che ha cucinato la prima cenetta lui, queste polpette sono squisite !

    RispondiElimina
  4. ehilà, ma voi siete insieme già da una vita....bambina precoce non c'è che dire....e le polpettine complici di cupido, hanno l'aria di essere slurposette assai, baciiii!

    RispondiElimina
  5. :) auguri per una fortunata e lunga vita di coppia.
    gio

    RispondiElimina
  6. bone le polpette!! E molto romantici i tuoi ricordi..

    RispondiElimina
  7. Ciao! Mi hai catturata con la tua storia...i felponi larghi (anch'ioooooo), il primo amore...bella, proprio bella!
    E queste polpettine te le meriti tutte
    BAcioni,
    CAstagna

    RispondiElimina
  8. Che bello questo racconto di vita... mi hai commossa!
    :-)

    RispondiElimina
  9. che tenero questo racconto Fra..... ;-)
    siete così giovani e vi conoscete già da così tanto tempo.... ;-)
    dai un bacetto anche alla Weazel! Pippi

    RispondiElimina
  10. Nooooooo, la polpetta nel tovagliolo bianco nooooooooooooooo!!!!!

    RispondiElimina
  11. Cara Fra, anche tu mi rendi veramente felice, felice di aver pensato a una cosa da chiedervi e che lascia trasparire così tante belle cose di voi.Mi piace molto la tua storia e il tuo modo naturale di raccontarmela. Siate sempre felici, soprattutto davanti a quelle polpettine!

    RispondiElimina
  12. Che racconto meravigliosamente romantico... con finale un po' trucido a sorpresa... Ma via, Fra, sputare una polpetta nel tovagliolo, mentre sei a cena con un uomo che veste Ralph Lauren!!! Ma quelle in foto hanno un aspeto così appetitoso che fanno dimenticare qualsiasi cosa!

    RispondiElimina
  13. Fra grazie per averci fatto partecipi dei tuoi ricordi:)
    Le polpette mi piacciono tanto, ma se te le ha cucinate lui, forse sono ancora più buone:)

    RispondiElimina
  14. oh, che racconto romanticooooo!!! dolcissimo!!! raffreddore a parte ihihihih! e che belle polpette! anche io le faccio così, pari pari!!! un bacione, eli

    RispondiElimina
  15. Un racconto dolcissimo....mi hai fatto venire la pelle d'oca!
    Tu hai sputato la polpetta nel tovagliolo :D.....io invece, al primo appuntamento ho dato una craniata tremenda contro la testa della ragazza di un suo amico nell'intento di sedermi :D

    Le polpette al sugo sono sempre buonissime!!! ;-9
    Bacioni

    RispondiElimina
  16. Continuo a preferire le felpe e le polpette :)

    RispondiElimina
  17. Un racconto molto tenero, di un amore intenso. Grazie per averlo condiviso.
    Alex

    RispondiElimina
  18. Fra hai raccontato e sei protagonista di una storia che tutti sognerebbero...è così bello sentire l'amore palpitante testimoniato da due giovani!
    BellissimoUn abbraccio e tante cose belle per oggi e domani!

    RispondiElimina
  19. che bella storia Fra,
    bellissima!
    ****
    grazie per la tua disponibilità per la festa di carli ****
    cla

    RispondiElimina
  20. anch'io ho dedicato il post di oggi al mio amore!
    ho trovato molto dolce e tenero il tuo! ed ho trovato dei piccoli punti in comune, li noterai se avrai modo di leggere il mio post.

    squisite le polpette!
    baci! :-))

    RispondiElimina
  21. ahahahaahahahahhahahahaah
    mi fai schiattare dalle risate ogni volta ahahahahah
    che meraviglioso post!! e che bbbuone le vostre polpette cucinate a 4 mani!!!
    un bacione grandissimo

    RispondiElimina
  22. Quante belle immagini, quanti bei ricordi!!
    Che meraviglioso presente, pieno di amore, di complicità e che succulente polpette...sono sempre una bella risorsa!!!
    baci

    RispondiElimina
  23. Crescere insieme e cucinare a quattro mani, condividere ricordi e presente, progettando il futuro è bellissimo: ti auguro un lungo prosieguo.
    Ciao

    RispondiElimina
  24. che post tenero, mamma mia...

    RispondiElimina
  25. Buongiorno Fra!
    Il tuo racconto, la descrizione delle due vostre personalità mi è piaciuta un sacco... è bello come un piatto sia così denso di ricordi e sensazioni! Personalmente adoro le polpette, peccato che a casa non le faccia quasi mai dato che il mio ragazzo non ne va matto... mi ricordo che da bambina chiedevo sempre alla mamma di prepararmele!
    Un bacio grande!

    RispondiElimina
  26. polpette mon amour!!! in tutti i sensi a quanto pare :-D
    da provare :-D complimenti
    baci

    RispondiElimina
  27. Ma che romantici, Fra! Ma da allora siete sempre rimasti insieme! Che bella storia d'amore! Cat

    RispondiElimina
  28. Semplice, delicato, lieve... Un gran bell'amore ragazza mia, complimenti. E le polpette... ah... le polpette.... ;)

    RispondiElimina
  29. 'mazza che belle polpettine, queste le giro subito a mia sorella (sai com'è, in famiglia ognuno ha i suoi cavalli di battaglia!!!)...

    RispondiElimina
  30. che bella storia d'amore, io sono un'inguaribile romantica!!! poi quelle dove si cucina insieme, beh, c'è del sublime, cucinare insieme è come suonare insieme, fare arte insieme, c'è qualcosa di magico e unico! un abbraccio e buon weekend

    RispondiElimina
  31. Romantica.................. Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  32. Ma che bel racconto e iniziare una "storia" a base di succulente polpette al sugo non può portare altro che bene!!! Anche il nostro primo pranzo lo preparò lui ma altro non dovette fare che farcire una piadina di prosciutto crido e passarla nella griglia ... ehehehehe Buona giornata Laura

    RispondiElimina
  33. tra una squisita polpetta e l'altra ho da proporti una iniziativa;leggi il mio post del 31gennaio e dammi un parere.
    Buon w.e.
    Lella

    RispondiElimina
  34. che romantica Frà..oggi io e Crì la golosastra ti abbiamo pensata (ci siamo incontrate anche con marte e brii...)..e noi? quando ci vediamo? mannaggia..bacini.lety

    RispondiElimina
  35. In poche righe sei riuscita a restituire uno spaccato di vita importante, denso di sentimenti.
    La ricetta poi, è così complementare all'atmosfera appena evocata...
    ciao,
    wenny

    RispondiElimina
  36. Cavoli!
    Come hai descritto bene la vostra storia!!
    Mi sono quasi commossa ... come quando guardo quelle commedie romantiche che mi piacciono tanto ... quelle con l'happy-end finale che ti fa dimenticare, anche se solo per un attimo, di tutti i problemi e di tutti i pensieri ...
    E che acquolina mi hai fatto venire con le tue polpette ... mi hai fatto venire in mente quelle che mi faceva spesso la mia mamma ... con i piselli ... sapori semplici ma pieni di sapore!
    Grazie per essere passata a trovarmi e per avermi lasciato un simpatico augurio per la nascita del mio cucciolo!!!
    Buona giornata
    A presto
    *Cinzia*
    p.s. anche l'uomo-anti-gatto mi ha conquistato con cenette ... mi ha per la gola ... già ... peccato che ora si conceda moooooooolto mooooolto raramente!!

    RispondiElimina
  37. la scena della polpetta è spettacolare.... come te.
    che bel post (ma tanto te lo dico praticamente uno ogni 3, proprio non mi regolo!)

    RispondiElimina
  38. Mi è piaciuto moltissimo il tuo racconto! Si si, anche la polpetta nel tovagliolo :):):):)

    RispondiElimina
  39. Che bei ricordi!!

    ciao ciao
    Rorò

    RispondiElimina
  40. Get daily suggestions and guides for making THOUSANDS OF DOLLARS per day ONLINE for FREE.
    GET FREE ACCESS INSTANLY

    RispondiElimina

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs