lunedì 8 giugno 2009

Primavera e Risvegli

Ci sono ricette che colpiscono immediatamente. Che si fissano nella memoria e non si scollano più. A me capita spesso con le preparazioni base. Così quando ho letto la ricetta della pasta da quiche di Felder su Cavoletto mi sono letteralmente innamorata. Poi l'ho vista fare da altre blogger e sembrava sempre perfetta. Così questo week end pensando a un dolce da preparare per la colazione, magari più fresco della solita ciambella o plumcake, mi è tornata in mente questo impasto. Per il ripieno volevo qualcosa di leggero e non troppo dolce. Una crema fresca, arricchita da delle frutta. Da queste idee è nata questa

QUICHE CON RICOTTA E FRAGOLE

IMG_4067

Ingredienti per la base (ricetta originale di Christophe Felder): 200 gr di farina/ 10 gr di zucchero vanigliato*/ 90 gr di burro morbido a pezzetti/ 1 uovo/ 20 gr di acqua/ la scorza grattuggiata di un limone bio
Ingredienti per la farcia: 400 gr di ricotta vaccina/ 75 gr di zucchero di canna/ dicei fragole piuttosto grosse/ 1 uovo

Lavorate la farina, lo zucchero e il burro in una ciotola, con le dita, fino a quando il burro è stato assorbito dalla farina. Aggiungete l’uovo, la scorza del limone e l’acqua e impastate. Quando la pasta sarà omogenea, avvolgetela nella pellicola e mettetela a riposare al frigo per 2 ore.
Nel frattempo lavorate in una ciotola la ricotta con lo zucchero fino a ottenere una crema morbida. Lavate le fragole, tagliatele a metà per il senso della lunghezza e poi tritatele a coltello. Unite le fragole sminuzzate alla crema di ricotta, aggiungete l'uovo e mescolate bene fino a quando gli ingredienti non saranno ben amalgamati.
Togliete l'impasto dal frigofifero e stendetelo allo spessore di 3 mm. Foderate una tortiera da 20 cm di diametro con la carta da forno e stendeteci dentro l'impasto. Livellate i bordi con un coltello, tenendoli alti almeno 3 cm. Riempite l'involucro di pasta con la crema di ricotta e ripiegate i bordi verso l'interno. Infornate in forno già caldo a 170° per circa 40-45 min (la pasta deve diventare leggermente dorata e il ripieno rapprendersi)

IMG_4075

Con una fetta di questa torta il risveglio diventa decisamente più dolce. Sì, perchè per me il momento in cui suona la sveglia è traumatico. Aprire gli occhi, abbandonare il rassicurante abbraccio del cuscino e della weazel è una violenza. Così più che un essere umano, sembro un troll delle caverne. Non posseggo l'uso della parola, mi esprimo a grugniti e mi aggiro per la casa, trascinando le ciabatte cercando di ritrovare il un barlume di dignità. Prima di una tazza gigantesca di caffè mordo e guai a cercare di iniziare una conversazione, si rischia il linciaggio. Quindi oserei dire che il mostricciattolo che mi è stato affidato da Antonella mi si addice molto. Il suo nome è Gigetto e io lo passo a Gio, Ester, Carolina, Alex ed Elga


ecco le regole dell'affidamento
Questo premio va assegnato ad almeno 5 blog e ognuno di coloro che lo riceverà sarà libero di dare un nome a questo "mostriciattolo" Non è obbligatorio, ma se qualcuno vuole, può raccontare la sua sveglia. Com'era, com'è, come la vorrebbe.

BUON LUNEDI'

28 commenti:

  1. Buona settimana..... Uffi sono a dieta e le tue ricette le posso solo leggere :-(

    RispondiElimina
  2. Troppo buona!
    Quella cremina ricottosa/fragolosa farebbe la mia felicità...
    Mi segno pure questa!
    Buona giornata cara!

    RispondiElimina
  3. Ciao! davvero golosa e fresca! ho appena provato la pate a quiche di Felder ed in effetti risulta perfetta! anzi la "più"perfetta che abbia mai assaggiato!La proverò anche in versione dolce allora! baci

    RispondiElimina
  4. ma che delizia questa quiche...ha un aspetto cosi gosurioso e delicato mmmmmmmmm magari una bella fetta adesso!!baci imma

    RispondiElimina
  5. Lieta per il mostro verde aggiungo una cosa: loro non ti vedono quando arrivi grugnendo al lavoro :)

    RispondiElimina
  6. il colore! è il colore che mi conquista!
    rosa tenero ed invitante!
    buona settimana!
    baci Ju

    RispondiElimina
  7. uhmmm ci posso infilare i ditini? :-D ma è meravigliosa dal colore alla consistenza al look generale..insomma 110 e lode tesoro...e poi.. cosa metti la mia foto appena sveglia proprio sul post? :D te possino..con quel colore verdino stento anche io a riconoscermi!
    bacione bella e buon lunedì
    Silvia

    RispondiElimina
  8. Che vera delizia! Me l'appunto!

    RispondiElimina
  9. se un puffo di 3 anni di prende a calci nel tuo letto da mezzanotte fino alle 7 del mattino e poi ti ci fa anch pipì...come pensi che possa stare? gigetto sarà anche mio da adesso in poi, me ne approprio d'ufficio.
    anche io ho fatto la pate a quiche di felder passando anche io per cavoletto.
    che giudizio le dai? la prima volta il mio giudizio è stato abbastanza negativo.
    questa volta la palla sta nel freezer perchè avrebbe dovuto servirmi per una festa mai stata tocca prenderla e provarla.

    RispondiElimina
  10. Me la ricordo anch'io la descrizione di Sigrid della pasta da quiche di Felder e me ne sono innamorata anch'io! Mai provata però... e credo che dopo tutti questi resoconti positivi mi tocca.
    Bella questa quiche dolce, delicata, raffinata.
    Buona giornata,
    m.

    RispondiElimina
  11. Uffi, io non posso provarla... o meglio, posso sì provare a farla, ma poi se la devono pappare gli altri golosastri!

    RispondiElimina
  12. fantastico fra!!!
    penso di aver provato questa pasta quando ero piccina con una crema di ricotta e una farcitura di kiwi fresco. Mi credi se ti dico che nonostante siano passati 20 anni, mi ricordo ancora il sapore?

    RispondiElimina
  13. Anch'io mi sveglio sempre in piena crisi e prima di potermi mettere in azione lucidamente passa un bel po' di tempo .... con una differenza però: che la mia crisi la esterno chiaccherando e ponendo domande, e se non ho nessuno vicino ... telefono a qualcuno ... Se ho capito bene credo che se mi avessi nelle vicinanze sarei capace di farti diventare ferocissima!
    Quanto alla torta mi sembra molto buona, delicata e profumata, direi adeguata a far passare le crisi da risveglio ...
    Anche se fuori tema mi piacerebbe avere un tuo consiglio: ho letto sul blog che sei un'appassionata di corsa, ora .. dato che l'età avanza e i chili in più anche, mi piacerebbe provare a correre. Sapresti consigliarmi delle scarpe adeguate e indicare cosa si può fare per non desistere subito? Io sono molto pigra, ogni volta che ho provato a correre mi sembrava così duro da sentirmi male, come possono vincere questa resistenza iniziale?
    Grazie!!! Laura

    RispondiElimina
  14. Ma grazie!!!! Mi sono già innamorata di Gigetto..come potrò cambiargli nome?!
    Bellissima la torta, sai che non ho mai provato la pate a quiche di Felder?? Mi toccherà provare:)
    Bacio
    GIGETTO FOREVER!

    RispondiElimina
  15. Che colore delicato!!
    E che gusto paradisiaco deve avere questo delizioso dolce!!
    Compliments

    RispondiElimina
  16. ti svegli troll e dopo questa dolcezza, ti trasformi sicuramente in ninfa....uhmmm ...devo chiedere conferma alla weazel ^_____^

    RispondiElimina
  17. Hai fatto la perfetta descrizione dei miei risvegli... di solito prima di iniziare ad avere un barlume di discussione con me non bisogna aspettare la prima tazza di caffè, ma almeno un'ora durante la quale devo riprendermi e capire che posto ho nel mondo.
    Ottima la variante dolce della pasta da quiche, dopo aver provato quella salata non posso farmi scappare questa ;)
    Buona giornata Fra!

    RispondiElimina
  18. ma quanto è bello il colore di questa torta...ppnsa che sto facendo scadere una vaschetta di ricotta in frigoo(ma perchè le compro??) e avrei voluto farci proprio una quiche dolce...
    la tua e meravigliosa, e qusta mitica pate à quiche la devo provare, ricordo ancora la descrizione entusiastica del cavoletto, ed ora anche tu.. :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  19. @pasadena: allora prometto di fare qualche ricetta light in tuo onore ;D buona settimanan anche a te

    @carolina: se la provi dimmi se ti è piaciuta...hai visto il mostricciattolo che ti ho affidato? ;D

    @nicole: mi sa che io seguirò il consiglio di sigrid e la incornicerò in cucina

    @imma: e poi è fresca e leggera, adatta a ogni ora del giorno

    @gio: no i miei grugniti sono solo per voi!

    @juls:effettivamente l'idea era proprio quella di avere un bel colore per la farcia

    @silvia: ma certo che puoi infilarci i ditini (goduriosa!!!!)...scusa per la foto la prossima volta metterò una post-caffè :D

    @fantasie: se la provi dimmi se ti è piaciuta!

    @enza: te lo affido molto volentieri! Io sono rimasta molto soddisfatta di questa pasta, l'ho trovata una buona via di mezzo fra friabilità e morbidezza...io le darei una seconda possibilità

    @mariù: l'ho trovata assolutamente perfetta, da provare

    @lagolosastra: moan...però sono sicura che faresti felice gli altri golosastri!

    @mara: eccome se ti credo!!!!

    @laura: ciao laura e benvenuta!!! io vivo con un logorroico che si sveglia quasi sempre di buon umore...e tutte le mattine rischia la propria vita cominciando a chiacchierare a raffica ;D
    Per la corsa ti consiglio di andare in un negozio specializzato e comprare delle buone scarpe, ti dureranno a lungo e ti eviteranno affaticamenti articolari. Ti consiglio di iniziare con grande calma. Ad esempio camminando a passo svelto per 30-40 min. Quando riuscirai a mantenere un buon passo sostituisci gli ultimi cinque minuti di camminata con 5 minuti di corsa lenta. Aumenta mano mano i minuti di corsa rispetto alla camminata fino ad arrivare a correre 30 minuti consecutivi. Se hai bisogno di altri consigli la mia mail è maipenrai82@gmail.com

    @elga: gigetto è veramente carino!!! prova assolutamente questa pasta, te ne innamorerai

    @grazia: grazie e mille!!!

    @astrofiammante:....emmm mi sa che la weazel ti dirà che mi trasformo nella sua streghetta ;D

    @camo: come ti capisco!!! se la provi in versione dolce dimmi se ti è piaciuta

    @ciboulette: dai che la ricotta ti chiama...lanciati anche tu nel magico mondo della quiche dolce ;D
    un bacione

    RispondiElimina
  20. La pasta di Felder ancora non la provo, ma me lo ripropongo ogni volta che la vedo sui vari blog. È comunque confortante sapere di poter fidarsi ciecamente di una ricetta.
    Ottimo anche il ripieno. Qui ci stiamo gustando le ultime fragole.
    Baci
    Alex

    RispondiElimina
  21. sta pasta è una chimera...da provare, che risultati tesora!

    RispondiElimina
  22. che bel colore rosa tenue questo ripieno... mette buon umore :) mi segno la dose!

    RispondiElimina
  23. Oddio.
    La seconda foto mi ha fulminata!
    Ricotta e fragola... Delizia!!
    Complimenti
    (ros)marina

    RispondiElimina
  24. Lo sapevo io che la pasta di Christophe Felder era magica:) Si può pure convertire in dolce e ottenere una quiche meravigliosa come questa ^_^
    Ciao Fra grazie per gli auguri:))

    RispondiElimina
  25. grazie dei consigli, fondamentali!!! gentilissima! Vediamo se riusciro´ ad avviarmi in questa impresa della corsa, ti faro´ sapere ..

    RispondiElimina
  26. Che dolcissimo risveglio con questo dolce! Ti capisco anche io sono orso come te! Un abbraccio Laura

    RispondiElimina
  27. mmmmmm...... deve essere buona buona! Gigetto ha gradito? :) Buon mercoledì!

    RispondiElimina
  28. CIAO!
    Ho visto questa bella ricetta siccome adoro le fragole e mi piace anche la ricotta quando le ho viste contornate da la tua quinche non ho saputo resistere... E' una vera tentazione... Bravissima!

    RispondiElimina

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs