lunedì 5 aprile 2010

Buona Pasqua!!!!

E' stata una settimana intensa, per non parlare di questo week-end. Non so perché ma ogni volta che mi ritrovo con qualche giorno di festa a disposizione le giornate diventano un tour de force nella ricerca di fare quello che solitamente non riesco a organizzare durante una settimana normale. E così fra ore occupate a mettere a posto la libreria e i regali ricevuti sabato ( a proposito, grazie ragazzi siete stati fantastici!), cercare di allenarsi, cucinare per il pranzo di pasquetta con i miei genitori e risistemare il backup delle foto e magari anche scrivere qualcosa per il mio salottino virtuale mi sono resa conto che 24 ore non sono sufficienti. In tutto questo vittima della mia ansia del "dover fare" è stata la weazel. Poverina credo che questa volta la sua sopportazione abbia davvero raggiunto i limiti. Quindi pubblicamente chiedo venia per la brevità di questo post, ma ora scappo a fargli due coccole prima che decida di chiudermi in una stanza e scappare verso altri e meno incasinati lidi ;). Vi lascio con la ricetta di un piatto tipico che si prepara per le vacanze pasquali, qui in Emilia. In realtà è un piatto davvero molto versatile e saporito, che è possibile preparare velocemente e in anticipo. Lo vedo bene sia da servire come piatto unico, ma se fatto in piccole porzioni è davvero perfetto anche come finger food.

ERBAZZONE

IMG_6059

Ingredienti per uno stampo a cerniera di 18 cm

Per la pasta: 300 gr di farina 00/75 gr di olio (nella ricetta originale strutto)/ acqua tiepida qb/ sale e salvia essiccata qb
Per il ripieno: 1 kl di verdure miste (nella ricetta originale spinaci, bietola e cicoria, io ho usato un porro, cime di rapa e broccolo nero)/ un cucchiaio di lardo tritato/ 50 gr di parmigiano grattugiato/ 50 gr di pecorino grattugiato/ 4 uova grandi/ 1 cucchiaio di prezzemolo fresco/ sale, pepe e noce moscata qb

IMG_6052

Amalgamate la farina, l'olio, un pizzico di sale, la salvia e acqua fredda quanto basta (io ho usato la planetaria). Lasciate riposare la pasta nella pellicola trasparente almeno mezz'ora prima di adoperarla.
Nel frattempo preparate le verdure per farcire la torta salata. Pulite e lavate le verdure che preferite (vi consiglio di utilizzare delle verdure a foglia) e il porro. Tagliate le verdure a pezzetti grossolani e affettate il porro sottilmente. In un padella capiente sciogliete il lardo tritato e uniteci le verdure e il porro. Salate a piacere e cuocete con un coperchio, fino a che le verdure risulteranno tenere, ma non disfatte, avendo cura di mescolare di tanto in tanto e se necessario aggiungendo un filo di olio o un po' di acqua bollente.
Nel frattempo, in una ciotola, mescolate le uova, un po' di noce moscata, un cucchiaio di prezzemolo tritato i formaggi grattugiati. Condite il tutto con sale e pepe abbondante. Unite le verdure, che avrete lasciato raffreddare e mescolate per amalgamare il tutto.
Dividete in due pezzi (uno più grande dell'altro) la pasta. Con il pezzo più grande, tirato con il mattarello fino a ottenere un disco sottile circa mezzo millimetro, foderate la tortiera, rivestita precedentemente di carta forno, ricavando anche un bordo alto almeno un centimetro. Riempite la tortiera con il composto e ricopritelo con un disco ricavato dalla parte rimanente. Per far asciugare meglio l'interno, forate la superficie in più punti. Spennellate la superficie con un po' di olio extra-vergine e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30-40 minuti (la superficie deve dorarsi leggermente). Servite freddo o leggermente tiepido.

IMG_6068

15 commenti:

  1. Ah, l'erbazzone...non poteva proprio mancare oggio! Buonissimo e molto sano...dieci e lode!

    RispondiElimina
  2. Abbiamo lo stesso tuo problema, gli ultimi giorni sono stati persino troppo pieni, in più ho anche lavorato, quindi puoi immaginare come non ci siamo riposati affatto!
    L'erbazzone piace molto anche a noi, di tanto in tanto lo prepariamo, più o meno allo stesso modo, tranne che per il lardo, ingrediente che non abbiamo mai in casa!
    Un baciotto e buona settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. Ciao, è la prima volta che commento il tuo blog, questo erbazzone sembra davvero buonissimo! Tra l'altro ho una gran fame perchè dopo il pranzo di pasqua ho avuto un pò di mal di stomaco e oggi ho mangiato quasi niente, quindi una fettona di questa torta erbosa me la mangerei al volo!!

    RispondiElimina
  4. mmmmh, l'erbazzone è una delle cose più buone che ci siano, l'ho mangiato un paio di giorni fa a casa di amici che hanno parenti in emilia, da svenimento! dai dai che le feste son finite... ora puoi rilassarti ;) Baci!

    RispondiElimina
  5. Anche dalle mie parti si fa qualcosa si simile! Mai mangiato l'erbazzone ma sono certa che è buonissimo!
    Con ritardo, auguri!

    RispondiElimina
  6. Che buono l'erbazzone, si potrebbe mangiare senza fermarsi più -) Buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Ummmm sembra davvero buono mi fai venire l'acquolina...ciao buon inizio settimana...

    RispondiElimina
  8. Confermo:tu sei bionica Fra!Scherzi a parte, sei davvero bravissima a conciliare tutto ed a cucinare in maniera così eccelsa!
    Mi piacerebbe porprio assaggiare questo erbazzone!
    bacione

    RispondiElimina
  9. in ritardo ma ti faccio gli auguri di buona pasqua e i complimenti per questa torta °erbosa° ;-OO baci!

    RispondiElimina
  10. Anche se in ritardo: Buona Pasqua anche a te!!!

    RispondiElimina
  11. ammazza che piattoooo!! il tuo blog mi produce una salivazione esagerata! il mio unico, enorme problema è che sono allergica alle uova!

    RispondiElimina
  12. Ciao!! Ho appena pubblicato il PDF "Tea recipes"!! Passa dalla mia cucina per poterlo scaricare gratuitamente!!
    Ma non finisce qui!! Il signore del tè ha in serbo una piccola sorpresa per le partecipanti!!!
    Bacio!!

    RispondiElimina
  13. @barbara: grazie e mille!!

    @luca e sabrina: continuano a essere giorni incasinatissimi e mi dispiace molto non essere così spesso presente dui vostri blog, ma il tempo è veramente tiranno :( anche per me il lardo è un ingrediente quasi eccezionale, ho vissuto fino a ieri di rendita, infatti questa è stata l'ultima fetta di lardo che avevo a disposizione dopo l'ultima vacanza passata in toscana ;)

    @fra: benvenuta, spero di rileggerti presto intanto corro a dare una sbirciata al tuo blog ;)

    @iana: effettivamente anche questa settimana è stata un po' incasinata e il tempo da dedicare alla cucina è stato davvero poco. Però ho in previsione una piccola vacanza, speriamo che sia di ispirazione ;)

    @tania: grazie per gli auguri, se poi provi a fare l'erbazzone dimme come ti è venuto!

    @edda: è proprio vero è uno di quei piatti unici versatilici e gustoso di cui una fetta tira l'altra ;)

    @elisa: se lo provi dimmi se ti è paciuto! buona settima anche a te e un bacione grande ;)

    @saretta: ma che bionicona! anche questa settimana il tempo per cucinare qualcosa di particolare e postare è proprio mancato :( se provi a fare l'erbazzone dimmi come ti è venuto ;) un bacione

    @astro: in ritardissimo tanti auguri anche a te e un bacione grande!!!!

    @baol: grazie :D un abbraccio

    @chechimadrid: per questo piatto puoi tranquillamente ometterle e magari aumentare un po' la quantità di formaggio e aggiungere un po' di latte o panna ;)

    @susina: corro e ancora grazie per la bellissima iniziativa!

    RispondiElimina
  14. Davvero invitante questa torta salata.. l'assaggerei subutissimo.. bacio

    RispondiElimina
  15. ma quanto e' buono l'erbazzone!

    ciao

    RispondiElimina

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs