venerdì 17 aprile 2009

Vola Colomba Bianca Vola....

Pasqua è passata da quasi una settimana, ma questa ricetta ve la devo proprio raccontare. Eh sì perché girettando allegramente fra i vari blog mi si era insinuata la malsana idea di provare a preparare la colomba. Nella mia famiglia non è un dolce che viene particolarmente apprezzato, soprattutto perché quelle industriali hanno solitamente uno stucchevole retrogusto burroso. Ma più osservavo le splendide foto di colombe homemade più mi convincevo che il risultato sarebbe stato sicuramente più piacevole e naturale di quelle acquistate al supermercato. E in più era l'occasione ideale per utilizzare il blobbino (leggasi la mia arzillissima pasta madre) in un impasto dolce a lunga lievitazione. Ormai era deciso, il pranzo della domenica si sarebbe concluso con una deliziosa fettona di colomba fatta con le mie manine. Così martedì sera inizio il primo rinfresco del lievito naturale. Faccio lievitare tutta la notte e il giorno successivo procedo al secondo rinfresco...a questo punto l'avventura comincia!

LA COLOMBA

IMG_3877
(ricetta su gennarino.org)

Ingredienti per il primo impasto: 175 gr di lievito naturale/ 125 gr di zucchero/ 100 gr di tuorli (circa 5)/ 190 gr di acqua/ 135 gr di burro morbido/ 500 gr di farina manitoba

Mettete il lievito naturale in una ciotola piuttosto capiente e stemperatelo con l'acqua tiepida (27-28°). Unite un paio di cucchiai di zucchero e lasciate in ammollo per circa 20 minuti (in questo modo il lievito perde un po’ della sua acidità)- Aggiungete poi lo zucchero restante e la meta' dei tuorli e iniziate ad amalgamare. Dopo qualche minuto, quando i tuorli sono stati ben assorbiti aggiungete la farina. Lavorate l’impasto fino a che tutti gli ingredienti non siano ben amalgamati (l’impasto risulta piuttosto appiccicoso ma non aggiungete ulteriore farina). Unite i restanti tuorli e continuate a impastare. Quando il composto avrà assorbito i tuorli, lavoratelo fino a che diventa asciutto ed elastico. Unite il burro tagliato a dadini all’impasto, un po’ alla volta, assicurandosi che si amalgami bene. Mettete la pasta a lievitare fino a quando non avrà triplicato il volume, circa 12 ore o più.

Ingredienti del secondo impasto: il primo impasto/ 125 gr di zucchero/ 10 gr di miele di acacia/ 50 gr di acqua/ 100 gr di tuorli/ 250 gr di farina 00/ 8 gr di sale/ 125 gr di burro fuso e raffreddato / 50 gr di uvetta/ 100 gr di scorza di arancia candita/ 50 gr di gocce di cioccolato

Mettete il primo impasto in una ciotola e aggiungete lo zucchero, il miele, l'acqua e meta' dei tuorli. Lavorate il tutto alcuni minuti in modo che gli ingredienti si mescolino bene fra loto, poi aggiungete la farina. Impastate il tutto per almeno un quarto d’ora e incorporate i tuorli restanti. Lavorate ancora e quando l'impasto comincia a incordarsi e a risultare elastico, aggiungete il sale, il burro fuso, l’uvetta, l’arancia candita e le gocce di cioccolato. (aggiungete gli ingredienti un po’ per volta cercando di incorporare il più possibile i precedenti prima di aggiungere i successivi). Dividete l'impasto in due, fate le pieghe del secondo tipo e lasciate riposare per circa 45 - 60 minuti, coperti a da un canovaccio. Lavorate brevemente (solo per sgonfiare e dare una forma ai pezzi) e mettete i due impasti negli stampi per colomba (io ho usato quelli di carta). Lasciate lievitare per 4-5 ore.

Ingredienti per la ghiaccia: 45 gr di mandorle spellate/ 150 gr di zucchero semolato/ albume q.b.
Macinate con il mixer le mandorle con lo zucchero fino a ottenere un composto molto fine. Aggiungete gli albumi fino a ottenere una pasta spalmabile.

Trascorse le ultime cinque ore di lievitazione spalmate la superficie delle colomba con la ghiaccia e decoratele con della granella di zucchero. Cuocete a una temperatura di 180° in forno non ventilato per circa un'ora. (se la superficie della colomba dovesse cominciare a scurirsi troppo copritela con carta d’alluminio)

IMG_3879


Il risultato è stato davvero straordinario (unica nota, la prossima volta aggiungerò un po' più canditi e gocce di cioccolata). Una colomba sofficissima, non troppo dolce e assolutamente non burrosa. E' piaciuta talmente tanto che qualcuno ha chiesto se fosse possibile replicare anche durante il resto dell'anno ;D

BUON WEEK-END A TUTTI

40 commenti:

  1. Bravissima!!! le foto rendono molto bene, questa colomba è preparata davvero a regola d'arte!

    RispondiElimina
  2. che delizia!!!
    con tutte le goccine di cioccolata poi..

    RispondiElimina
  3. Oh mamma mi fai venire voglia di prepararla ORA ^_^

    Complimentissimi!

    RispondiElimina
  4. Perfetta direi. Prima o poi dovro cimentarmi anche io. Le foto sono davvero belle. Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Grande Fra! Io quest'anno, invece, ho saltato...ultimamente non sono molto panificatrice...
    Anyway, Buon week end anche a te!

    RispondiElimina
  6. Brava, brava, brava! Che altro dire? Brava! :)

    RispondiElimina
  7. ma è perfetta questa colomba, grazie per la ricetta! buona giornata.

    RispondiElimina
  8. è venuto perfetto , mi piace anche l'interno della pasta !

    RispondiElimina
  9. La colomba è il tipico dolce di cui farei tranquillamente a meno (un po' come col pandoro!), ma questa home made ti è venuta così perfetta che non posso applaudirti sbalordita e DECISAMENTE ingolosita!!

    RispondiElimina
  10. Io ho lo zio pasticcere che usa il madre quindi evito lo sbatti ;)
    ma tu sei stata FENOMENALE!!!!Cavolo è una prova ardua la colomba sei tropo tosta!
    bacioni tesoro!

    RispondiElimina
  11. Bellissima anche la tua colomba ! Ciao

    RispondiElimina
  12. Che dire... è regale, sei stata bravissima e il risultato è un trionfo! Sono sicura che sia stato un successo, ha un aspetto fragrante e ricco, al contrario dei dolci industriali, spesso stoppo si e realizzati "in economia"!

    RispondiElimina
  13. Fra, complimenti!!!
    Una lavorazione fatta di pazienza ed amore per le cose naturali, fatte in casa. Anche dalle foto sei riuscita a far uscire quel profumo di buono che ormai anche dalle pasticcerie manca. Visto che spesso siamo in zona Sacro Cuore, non è che troviamo una fettina da gustare tutta per noi?
    Luca&Sabrina
    PS
    siamo decisamente felici che il calamaio ti abbia finalmente raggiunto.
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  14. azz il lavoro c'è ma sono sicurissima che il risultato sia superlativo
    :*
    cla

    RispondiElimina
  15. che soddisfazione dev'esser stata preparare in casa la colomba!! Ha davvero un aspetto invitante. Anche io non amo quelle comprate e un pezzetto di questa l'assaggerei volentieri!

    RispondiElimina
  16. Fraaaaa! bravissimaaaa..... anche io... sono stata una settimana a dire la faccio la faccio... poi puff!!! la voglia è scomparsa....ehehhe
    Kiss

    RispondiElimina
  17. Ti è venuta meravigliosamente bene!! bravissima, che soddisfazione eh?! e poi i dolci lievitati fatti in casa non hanno paragoni!! baci

    RispondiElimina
  18. ti ho già detto che quando vuoi/volete venire a Parigi siete i benvenuti purchè mi fai uno stage di cucina? :)
    un abbraccio
    anja

    RispondiElimina
  19. ma è bellissima questa colomba!!!!!!! morbida morbida...anch'io non amo le colombe industriali e quest'anno non ne abbiamoproprio comprate...ma purtroppo neanche mangiate..comunque mi segno la tua ricetta perchè vedo che il risultato è davvero straordinario!! e brava la mia Fra!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. Un'avventura faticosa ma di grnde soddisfazione. Brava!

    RispondiElimina
  21. Anch'io non amo particolarmente le colombe, ma sono certa che quelle home made sono tutt'altra cosa.
    Nonostante ciò ho tanto timore nel cimentarmi, per paura di fallire miseramente.
    Baci

    RispondiElimina
  22. No no non credo che avro' mai il coraggio di farla, come per il pandoro, sono dolci che richiedono davvero tanta bravura e coraggio, hai la mia ammirazione!!Brava, sally

    RispondiElimina
  23. Brava Fra :)
    Adesso ci saràl'esperimento della pizza con la pasta madre :)))

    RispondiElimina
  24. Tanto di cappello Fra! Trovo davvero bello che noi blogger ci avviciniamo a preparazioni che prima mai e poi mai avremmo pensato di fare in casa. Sono grandi soddisfazioni.
    Buon WE, Alex

    RispondiElimina
  25. Bellissima veramente! Sembra uscita da una degna pasticceria! Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  26. Impresa titanica! io non ho mai avuto il coraggio di cimentarmi nella ricetta della colomba Bravissima!!!

    RispondiElimina
  27. Cara Fra, nutriamo lo stesso sentimento circa le colombe preconfezionate, infatti ci rifiutiamo di comprarle, un dolce deve essere un piacere e se non lo è, meglio sorvolare! Beh, la tua colomba è così perfetta che davvero vola alto tra i capolavori che il forno sa regalare. Sei stata stratosferica.
    Un abbraccio, c'è un girasole che ti aspetta, mentre noi aspettiamo con ansia la tua puntata del racconto, felicissimi della scelta fatta da Astro.
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  28. Caspita! Ha un aspetto delizioso... brava!

    RispondiElimina
  29. FAVOLOSA!!!! Quest'anno non mi è stato possibile provare con la colomba....l'anno scorso la feci, ma avevo una pm troppo acida e poco forte (subito dopo adottai questa ;o)) a vedere la tua, mi vien voglia di provare nonostante la Pasqua sia passata!
    Complimenti!!!
    P.s.: in questo tipo di impasti io adoro i canditi, ma non mi piace la loro consistenza...quindi...li frullo!;o)
    Bacio grande e buona domenica

    RispondiElimina
  30. Oh, gorgeous crumb, it looks so soft and delicious!

    RispondiElimina
  31. Io con colombe come questa , una fetta tutte le sere, potrei andare avanti fino a ferragosto e se facesse caldo, prima o poi arriverà, magari rinforzata col gelato!!
    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  32. caspita, guarda, io leggo e ti ammiro, profondamente....attesa, lavoro, cura del blobbino, ed un risultato degno di una pasticceria.....clap, clap, si sente che sto applaudendo?? Un bacio!!!

    RispondiElimina
  33. Eh, quando li abitui bene... domanda legittima direi :-)

    p.s. applaudo soprattutto il lievito madre (cioè te, ovvio)... mi manca sia la pazienza che la costanza :-)
    N.

    RispondiElimina
  34. eheh, la mia prossima sarà con pasta madre, ormai mi avete fatto venir voglia ;-)
    ciao, bellezza!

    RispondiElimina
  35. Complimenti hai fatto un vero capolavoro!!!! Un bacio Laura

    RispondiElimina
  36. Ciao Fra, un saluto dopo tanto silenzio! Anche a casa mia la colomba non piace a nessuno, ma come al solito a Pasqua ho fatto la mitica pastiera napoletana che fa impazzire anche questi americani che non capiscono niente di cibo!

    RispondiElimina
  37. Grande Fra, io non ho mai provato a farla, la tua sembra davvero soffice!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  38. Bravissima Fra! Il risultato mi sembra davvero straordinario. Credo che oltre al blobbino, per riuscire in questa ricetta, serve anche una bella dose di pazienza! Io ho due stampi di carta per colomba in dispensa da almeno due anni: non ho né blobbino né pazienza!! Un abbraccio!! Cat

    RispondiElimina
  39. Con elevatissima probabilità noi blogger siamo contagiati da medesimi mali, tipo cimentarci in epiche imprese come i dolci da pasticceria fatti in casa, gli impasti che richiedono 48 ore di preparazione, le marmellate fatte a mano, le conserve, le glasse, le marinature e quant'altro.

    Una settimana fa, io pure mi sono ammalata del morbo della colomba fai da te.
    Ergo, capisco, apprezzo e lodo

    A.

    RispondiElimina
  40. bellissima questa colomba davero speciale e sai che buona!!baci imma

    RispondiElimina

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs